I veicoli a noleggio si stanno guadagnando un posto privilegiato nel mondo delle attività del nostro paese. La maggior parte dei lavoratori pendolari e dei professionisti che hanno bisogno per lavoro di spostarsi spesso, sono ormai abituati a far uso di veicoli a noleggio. Ma che requisiti devono avere queste spese affinché si possa parlare di deducibilità e detraibilità fiscale per le imprese? Oggi andremo a parlarne nel seguente articolo.

Sono sempre di più i lavoratori pendolari che usano veicoli a noleggio per i loro spostamenti professionali. La comodità è una delle ragioni principali quando si tratta di utilizzare questo modo di muoversi in città o in paesi stranieri.

Riguardo alle imprese, che condizioni devono avere affinché da queste spese si possa parlare di deducibilità, detraibilità e detrazione d’IVA?

Il noleggio di veicoli per l’impresa è un costo che viene utilizzato nell’attività economica, e non può destinarsi ad altri usi. Se si è impresari, possiamo giustificare questi costi presentando la lista dei clienti, mostrando l’agenda di visite programmate tramite mail, documenti, bilanci accettati…in definitiva, mostrando quell’informazione che giustifica il movimento con il veicolo per ottenere gli ingressi dell’impresa. In questo caso, se disponiamo di tutta questa documentazione, il Fisco sarà meno opprimente.

Secondo la normativa vigente, e con gli aggiustamenti effettuati dalla Legge di Stabilità 2016 riguardo gli ammortamenti per le imprese (LdS 2016, articolo 1, commi 46-52, qui il testo integrale), sono previsti dalla legge italiana importanti ammortamenti per le imprese, che riguardano anche i motocicli e i ciclomotori.

Parlando di noleggio a lungo termine, scegliendolo si potrà così usufruire di una deducibilità e una detraibilità che possono arrivare fino al 100%, anche se per le specifiche condizioni fiscali, dobbiamo considerare i cambi che variano in base alle diverse tipologie dell’impresa.

Dobbiamo innanzitutto distinguere tra uso esclusivo e uso promiscuo del veicolo, perché il legislatore ha previsto delle regole diverse per questi due casi.

  • Per uso esclusivo si intende quando l’utilizzo del veicolo, di proprietà dell’azienda, viene dedicato solo all’uso di attività professionali del dipendente (uso esclusivamente aziendale), oppure dedicato solo a finalità personali del dipendente (uso esclusivamente privato).
  • Per uso promiscuo si intende quando il veicolo è di proprietà dell’azienda e quest’ultima permette al dipendente l’utilizzo del mezzo sia per uso professionale che privato.

Per un uso promiscuo, le spese e l’IVA possono essere detratti fino a circa il 40%, mentre si arriva fino al 90% in meno per quanto riguarda le spese e al 40% in meno dell’IVA quando viene meno l’uso promiscuo del veicolo. Esiste anche un’altra situazione per l’impresa, in cui l’uso del veicolo è strumentale, cioè quando l’attività dell’impresa non può essere esercitata senza l’uso del mezzo di trasporto, e in questo caso le detrazioni possono arrivare addirittura al 100%.

In tutti questi casi comunque, possiamo dire che il noleggio semplifica innanzitutto la gestione fiscale del veicolo, perché in una fattura avremo tutti i costi relativi al mezzo in questione, come la manutenzione, le coperture assicurative e non dovremo così assillarci con documenti diversi da raccogliere e spese diverse a cui pensare.

Questi dati sono solo degli esempi su come funziona la fiscalità parlando di noleggio, e per ogni caso specifico è bene sempre quindi informarsi dal proprio professionista di fiducia.

Se volete sapere di più sulla detraibilità e deducibilità fiscale per le imprese, vi consigliamo di tenervi aggiornati tramite il web sui possibili cambiamenti di legge, e di seguire il blog Cooltra per rimanere aggiornati su ogni novità.

Tu sei convinto? Contattaci per fare una prova della nostra flotta a noleggio.

Pin It on Pinterest

Share This